Corsi on-line

Una DLL per crackare Windows 7

  • RSSRSS delle News
  • CommentiScrivi un commento
  • PrevRiformaBrunetta.it bloccato dagli hacker
  • NextRedmond conferma la violazione della GPL

L'annullamento della libreria sppcompai.dll permetterebbe di impedire la visualizzazione delle notifiche con cui si ricorda di attivare la propria copia del sistema operativo Windows 7 entro 30 giorni e di fermarne il conto alla rovescia a tempo indeterminato.

Coloro che già pensano di crackare l'ultimo Os di Casa Microsoft con questo semplice stratagemma rimarranno delusi, la falla è infatti identica ad un'altra precedentemente rilevata in Windows Vista e verrà risolta abbastanza velocemente dai tecnici di Redmond.

L'articolo continua dopo la pubblicità

Era impossibile pensare che gli hackers non avrebbero subito rivolto le proprie attenzioni verso Windows 7, che tra l'altro sembra prossimo a diventare un sistema operativo di largo utilizzo, la Microsoft dovrà però lavorare ancora a lungo per creare un sistema anti copia privo di buchi.

Il sistema proposto per la violazione del WAT (Windows 7 Activation Technologies), che sostituisce il vetusto WGA (Windows Genuine Advantage), rappresenta probabilmente solo il primo attacco ad un meccanismo anti-pirateria su cui Redmond punta per il successo commerciale di Seven.

Hosting multidominio Linux

Alla scoperta del pacchetto LINUX Super di Kolst.it: un hosting di fascia alta pensato per Web Agency e Web Designer freelance

Corsi
News correlate