Corsi on-line

WordPress: misuriamo gli accessi al nostro sito con Firestats

  • CommentiScrivi un commento
  • ForumDiscuti sul forum
  • Prev
  • NextWordPress: misuriamo gli accessi al nostro sito con Firestats
    Pagina 2 di 4

Tutti sappiamo quanto sia importante per un webmaster monitorare gli accessi dei visitatori ad un sito internet. Grazie alle statistiche, infatti, il proprietario di un sito può rendersi conto di ciò che ha successo e di ciò che, invece, è necessario migliorare.
Per questo motivo è importante avere sempre a disposizione uno strumento che sia in grado di mostrarci i numeri e i dettagli relativi alle visite al nostro sito. Se utilizziamo WordPress uno dei plugin che può esserci d’aiuto è, sicuramente, l'ottimo FireStats.

Questo plugin per WordPress non presenta sicuramente tutte le funzioni di analisi che potrebbero offrirci servizi web come Google Analytics, ma per avere una visione d’insieme delle visite e della partecipazione degli utenti al nostro sito ha comunque delle caratteristiche veramente utili ed interessanti:

  • è possibile personalizzare l’interfaccia grafica inserendo icone ed elementi corrispondenti alle varie voci da monitorare (ad esempio Paesi e browser usati dai visitatori);
  • è possibile visualizzare rapidamente il numero delle pagine visitate e degli utenti unici, da sempre o nel corso delle precedenti 24 ore, referrers, sistemi operativi, browser, pagine più visitate di recente, ecc.;
  • è possibile escludere dal monitoraggio determinati indirizzi IP (ad esempio il nostro e quello dei nostri collaboratori) in base alle nostre esigenze, per non avere dei dati falsati.

Download e installazione del plugin

Scarichiamo il componente aggiuntivo dal suo sito ufficiale. Facciamo clic sul link download presente sotto il riquadro start here. Selezioniamo l’ultima versione del plugin, facendo clic sul relativo collegamento. Estraiamo i file e carichiamo la cartella all’interno della destinazione wp-content/plugin/ nel nostro server.

A questo punto torniamo sul pannello di amministrazione di WordPress per attivare il plugin. Per farlo spostiamoci nella sezione plugin e clicchiamo su attiva in corrispondenza del nome del componente aggiuntivo appena inserito.

L'articolo continua dopo la pubblicità

E’ probabile che in alto compaia un messaggio di errore.

FireStats: messaggio di errore

Questo succede perché il plugin non riesce correttamente a creare, in base alle impostazioni del nostro server, una cartella ad esso dedicata. Possiamo comunque effettuare questa operazione manualmente attraverso un software di trasferimento file ftp, creando una cartella che chiameremo fs_sessions all’interno della directory firestats del plugin, e ovviamente assegnandole i permessi di scrittura.

A questo punto l’installazione è completata. Facciamo clic sulla voce Firestats che è presente in alto a sinistra, all’interno del riquadro Bacheca. Inizialmente ci verrà chiesto se vogliamo partecipare alla procedura di invio di alcune informazioni sul sistema che potranno essere utili agli sviluppatori. L’invio dei dati, assicura l’avviso, avverrà in forma completamente anonima. In ogni caso se non vogliamo partecipare possiamo fare clic sul pulsante no, non inviare.

FireStats: invio di informazioni

Adesso sarà disponibile l’interfaccia grafica del pannello di FireStats.
Ovviamente all’inizio non ci saranno dati visibili, visto che il plugin non ha ancora iniziato a raccogliere i dati. Ma basta aprire qualche pagina del nostro sito per comprendere subito con quanta precisione lavora FireStats.

Analizziamo, una per una, le schede relative al plugin.

Corsi
  • Corso Joomla!
    Corso Joomla!
    Creare siti web utilizzando Joomla! 3.x. A partire da 29 €
  • Corso WordPress
    Corso WordPress
    Creare siti e blog di successo con WordPress. A partire da 29 €
Vedi anche...
Guide